penalizzazione manuale durataSicuramente molti dei nostri utenti sanno che le penalizzazioni di Google si distinguono in penalizzazioni algoritmiche e penalizzazioni manuali… tuttavia, forse non tutti sanno che queste ultime in realtà hanno una scadenza e non durano per sempre.

Sapevamo già da tempo che tali provvedimenti hanno una durata ben diversa l’uno dall’altro e che non è assolutamente definita, ma quello che viene confermato oggi è che sono “finite” ovvero raggiungono un termine dopo il quale decadono automaticamente ma, attenzione, possono essere nuovamente assegnate.

Scade ma non muore…

Questo concetto è stato più volte sottolineato dai portavoce di Google. C’è un vecchio video di Matt Cutts che già nel 2011 rivelava come le azioni manuali hanno un termine ma possono ritornare come “i morti viventi” – su questo punto, molte altre “Google Official Faces” sono tornate anno dopo anno.

A ri-confermare oggi che una penalizzazione su un problema grave (seppure avendo una scadenza), possa tuttavia essere nuovamente assegnata (se tale problema non viene risolto) è stato questa volta Juan Felipe Rincòn (Webmaster Outreach in Google Dublin) e lo ha fatto allo scorso SMX. In linea con quanto detto da John Mueller nel lontano 2012 ricalca questi punti:

“Se le azioni manuali scadono ad un certo punto, è sempre bene non spazzare la polvere sotto il tappeto sperando che vada via da sola… così non è.”

ed aggiunge

“sebbene un’azione manuale potrebbe avere una scadenza – che di solito è comunque lunga – al termine della sua attività, potrebbe essere tranquillamente riconfermata”.

Non abbiamo tuttavia approfondimenti in merito alla famosa “penalizzazione di secondo livello” della quale abbiamo parlato qualche mese fa e che, come al solito, questo tipo di dichiarazioni lasciano tutti noi con il solito amaro in bocca e sul dubbio se queste affermazioni siano accostabili a tutti i casi in assoluto.

Per chi fosse curioso, ecco cosa si intende per “penalizzazione manuale di secondo livello”.

A presto.