ottimizzazione SEO localeBuongiorno a tutti. Sulle pagine di Retrival.it l’ultima volta che abbiamo parlato di Local e di fattori SEO era il lontano Settembre 2015. Ai tempi commentammo un bel lavoro sviluppato da MOZ sui principali fattori di ranking per ricerche locali e citammo gli allora recenti (il rilascio fu ad Agosto 2015) Snack Pack Local Results.

Oggi invece parliamo di una novità importante per tutti i Webmaster e principalmente del fatto che Google ha rilasciato un aggiornamento della guida ufficiale in cui sono stati aggiunti specifici suggerimenti su come migliorare il posizionamento locale in SERP.

Questa è la prima volta che Google rilascia delle linee guida ufficiali per ottimizzare il Local Pack ed ottenere il massimo e, lo fa affrontando la tematica approfondendo i criteri con i quali giudica la qualità di un risultato: rilevanza, distanza, il evidenza (o risalto) sono i punti chiave.

Guardiamoli nel dettaglio.

Come viene determinata la classifica per risultati local

Rilevanza dell’attività locale

Per Google la rilevanza di un risultato di ricerca è data dalla corrispondenza del risultato in base a quello che l’utente sta ricercando. Questo aspetto può tornarci utile sulla base della completezza delle informazioni e non dimenticare che: è sempre bene inserire tutte le informazioni che riguardano la nostra attività; più dettagli possono aiutarci ad abbinare i nostri annunci con le ricerche degli utenti.

Distanza dell’attività locale dall’utente

In questo caso Google specifica che nei casi in cui l’utente non specifichi in query l’esatto luogo della sua ricerca, stabilirà la sua posizione calcolando la distanza dall’attività dall’utente attraverso altri tipi di dati che possono essere ad esempio recuperati dalla posizione GPS del suo device.

Evidenza (o risalto) dell’attività sul territorio

In questo caso Google fa riferimento all’autorevolezza del luogo e a quanto l’attività commerciale è conosciuta o di rilievo in base ai luoghi importanti in zona. Questo fattore, spiega Googl,e è fortemente influenzato anche dalle recensioni, dai link e dagli articoli che parlano dell’attività stessa. Ricordiamo che Google tiene in considerazione le recensioni e le utilizza come fattore di ranking:

“recensioni e valutazioni positive possono migliorare il posizionamento locale di un business”.

Per approfondimenti, a questo link il comunicato ufficiale.

Buone cose.