aggiornamento penguin 2016Webmaster e SEO, tranquilli, i pinguini non marceranno quest’anno. Con questa affermazione un portavoce di Google (che non conosciamo) ma si presume sia Gary Illyes, conferma come a causa delle prossime vacanze invernali, il rilascio il rilascio dell’aggiornamento Penguin è stato rinviato al prossimo anno e, voci di corridoio, sembrano confermare che il lancio è stato predisposto per il prossimo Marzo 2016.

A metà tra la delusione e il sollievo, la notizia che l’aggiornamento di Penguin fosse stato lanciato a fine anno era stata ufficializzata proprio da Gary lo scorso 28 ottobre.

Sansioni in tempo reale:

Da oltre un anno, SEO e Webmaster, sono in trepidante attesa per il rilascio di questo nuovo aggiornamento che promette nuove funzionalità algoritmiche al fine di abbattere il webspam che affligge i risultati in SERP. La novità principale è che il nuovo aggiornamento inserirà una nuova funzionalità che promette di individuare e sanzionare in tempo reale i link incriminati.

Anche questa non è una notizia ufficiale ma alcune domande rivolte nei mesi scorsi a Gary Illyes rivelarono come un’attività live del Pinguino fosse sicuramente una delle caratteristiche del prossimo aggiornamento.

Nel caso in cui Google rilasciasse l’aggiornamento con questa nuova implementazione cosa potrebbe accadere? Beh, principalmente, come detto in precedenza i singoli link incriminati verranno subito contrassegnati come spam e  alla pagina linkata associato un punteggio negativo ai fini del posizionamento. Il vantaggio invece di una attività in tempo reale, risiede principalmente nel fatto che non si dovrà più aspettare un anno (questi sono i tempi di rilascio di Penguin) per vedere il proprio sito “sanato” dalla penalizzazione ma, presumibilmente, come le penalizzazioni saranno in tempo reale così saranno anche i ritiri di penalizzazione.

Questo consentirà quindi di recuperare le posizioni perse in classifica più velocemente.

Buone cose.