linee guida search quality raters googleBuongiorno a tutti, oggi parliamo di una notizia quasi epocale. Google ha ufficialmente per la prima volta rilasciato la versione approfondita delle sue linee guida per i Search Quality Raters, figure assai conosciute ai SEO che si occupano della valutazione dei siti Web al fine di convalidare nuove versioni ed aggiornamenti algoritmici. Queste figure vengono utilizzate da Google principalmente per superare gli evidenti limiti di un algoritmo nell’analizzare il reale livello di qualità di un sito Web e dei suoi contenuti. Le valutazioni di queste figure non incidono direttamente sui posizionamenti ma, indirettamente, possono delineare la pertinenza di una pagina di risultato (SERP) a fronte di una query di ricerca.

Queste linee guida rappresentano quindi per un Webmaster una fonte ufficiale e molto preziosa per capire in base a quali fattori “umani” Google ritiene una pagina pertinente ed autorevole. Sono anni infatti che sul Web vengono pubblicati leaks e fughe di notizie in merito al contenuto di questa guida. L’ultima fuga di notizie è di pochi giorni fa e potete trovare un approfondimento a questo link. Oggi Google ha scelto, di distribuirle precisando tuttavia che queste 160 pagine non sono l’intera guida per Search Quality Raters ma un estratto approfondito degli ultimissimi aggiornamenti che questa guida ha subito.

Il documento, consta di 160 pagine e contiene tutte le raccomandazioni di Google ai suoi raters per definire la qualità di un sito Web. Per la precisione questa non è la prima volta che Google rilascia un documento del genere. Già nel 2013 fu rilasciata la documentazione ufficiale ma solo in versione ridotta.

Tramite la voce di Mimi Underwood Big G. ha commentato il rilascio chiarendo sin da subito che le linee guida non determinano direttamente le posizioni in classifica dei siti ma sono sicuramente un punto di riferimento estremamente importante per capire in quale direzione va Google nell’ottica del significato di “Sito Web di Qualità”. Le linee guida si inseriscono quindi nel panorama della documentazione ufficiale come una sorta di guida generale che delinea in che modo Google definisce un sito Web come “Utile all’utente a 360 gradi”.

Altra curiosità importante è che la Underwood conferma come questa versione attualmente rilasciata è aggiornata ad oggi ma, col passare dei mesi, le linee guida subiranno costanti modifiche ed aggiornamenti e saranno “rinfrescate” proprio come vengono rinfrescate le SERP. Non sappiamo ancora tuttavia se anche le prossime versioni saranno rilasciate pubblicamente come avvenuto oggi.

Il documento è scaricabile a questo link.

Ps:. siamo a lavoro sulla pubblicazione tradotta degli aspetti più importanti di questo prezioso documento, pertanto “state tunnati”.

Buone cose.