yandexBuongiorno, oggi parliamo di Yandex, il primo motore di ricerca in Russia e su una novità importante che sulle orme di Google traccia il delicato rapporto che il crawling ha con JavaScript e CSS. Come sappiamo, negli ultimi anni il motore di ricerca ha fatto numerosi passi avanti ed è sempre più sulla scia del suo principale competitor (in termini di numeri): Google.

In un comunicato ufficiale che troviamo a fondo pagina, comunica ai Webmaster come ora è in grado di crawlare meglio le risorse JavaScript e CSS upgradando il processo di indicizzare dei contenuti. L’aggiornamento del processo è avvenuto principalmente allo scopo di comprendere ancora meglio i contenuti di tutte quelle pagine concepite per browser più moderni.

Come accaduto con Google, Big Y. raccomanda ai Webmaster di non bloccare assolutamente file CSS e JavaScript alla scansione; questo allo scopo di non limitare la lettura dei contenuti. Yandex infatti avverte che questo aggiornamento potrebbe influenzare i posizionamenti ed avere effetti sulla SEO per Yandex nel medio lungo termine ma non su tutti i siti.

Il comunicato ufficiale emesso la scorsa settimana conferma inoltre come la funzione è ancora in fase di test ed è applicata solo su determinati siti campione; presto, sarà applicata globalmente al processo di scansione di tutti i siti in indice con l’obiettivo di analizzare le risorse script e, nel momento in cui contengano informazioni e contenuti utili agli utenti, Yandex li utilizzerà per dare boost di classifica per tutte le ricerche pertinenti.

Ecco il comunicato ufficiale.