yahoo logoOggi parliamo (e non è usuale) di Yahoo che, in occasione della presentazione del report dei risultati del terzo trimestre, ha rivelato che anche lui è in possesso di un algoritmo dedicato ai risultati di ricerca su dispositivi mobile.

A confermarlo è l’amministratore delegato Marissa Mayer che, incalzata dalle domande conferma ufficialmente che Yahoo allo stato attuale ha un proprio algoritmo per determinare i risultati in SERP per ricerche svolte specificatamente da mobile.

Marissa, si dice sempre più fiduciosa negli sviluppi della ricerca Yahoo. Il motore, spiega l’AD “è già opportunamente avanzato in questi termini; come sappiamo la ricerca mobile diventerà nel tempo uno dei principali segmenti su cui monetizzare ed è per questo che abbiamo un algoritmo dedicato ai dispositivi portatili al servizio di utenti e publisher”. Nel prossimo futuro Yahoo vuole sicuramente investire nei nuovi formati pubblicitari mobile, nuove idee e tecnologie per essere il più possibile competitivi sia verso Bing che Google.

Sappiamo come la ricerca da dispositivi mobile è molto più stringente ma soprattutto completamente diversa dalla ricerca Desktop. Il nostro dipartimento, conferma la Mayer, ha pertanto sviluppato in questi anni “algoritmi sufficientemente complessi da cogliere tale complessità e fornire ai publisher e agli utenti una tecnologia di advertising molto più corrispondente alla richezza dell’esperienza mobile search”. Gemini, la piattaforma di advertising di Yahoo sarà quindi il perno di questa innovazione in atto. Soluzioni pubblicitarie in grado di distribuire dinamicamente gli annunci puntanto al maggior ritorno di investimento.

Abbiamo un decennio di esperienza sulla scansione e l’indicizzazione del Web. Come sempre fatto, continueremo ad investire in questo senso con un’attenzione particolare alla telefonia mobile.

Fonte: Seekingalpha