google penalizza networkBuongiorno a tutti, oggi parliamo di penalizzazione e di compravendita di link perché da quello che abbiamo letto lo scorso 15 Ottobre da Barry Schwartz, sembra proprio che una nuova penalizzazione è caduta come una mannaia su un famoso network dedito alla vendita di link. Stiamo parlando di SAPE.

Il suddetto network, che tra l’altro non fa mistero delle sue potenzialità “Sape Links: il venditore numero 1 nel mondo”, pare abbia generato una flessione massiccia di numerosi posizionamenti per altrettanti siti; nel dettaglio pare proprio che molti Webmaster appartenenti al forum Black Hat World abbiano notato un calo anomalo e indagando è bastato poco per giungere alla conclusione che l’anomalia riguardava SAPE: la maggior parte dei siti caduti (nella notte tra il 14 e il 15) in SERP possiedono tutti link provenienti proprio da questo Network.

Altra comunanza con la situazione è che SAPE nel 2013 ha già subito una prima massiccia penalizzazione da parte di Google. Questo secondo Schwarz ha sicuramente a che vedere con il secondo livello di penalizzazione di cui abbiamo parlato qualche tempo fa su Retrieval.it anche se tuttavia ancora nessun sito interessato dal massiccio calo ha ricevuto in Search Console alcun messaggio relativo ad una azione manuale intrapresa dal motore.

SAPE, dopo la prima penalizzazione subita 2 anni fa, ha letteralmente stravolto il suo sistema di acquisizione diventando in breve tempo uno dei principali servizi utilizzati oggi ma pare proprio che questo non sia bastato.

Vi terremo aggiornati qualora arrivassero conferme o smentite, intanto Search Engine Land ha interrogato ufficialmente Google che però non ha ancora risposto e difficilmente lo farà, siccome su questi temi raramente distribuisce informazioni ufficiali.

Fonte: Search Engine Roundtable

Buone cose.