google search consoleBuona settimana di ferragosto a tutti voi! Oggi parliamo di Google WebMaster Tools e di Google Analytics e più precisamente della discrepanze tra click e sessioni organiche e della corrispondenza tra Search Console e Google Analytics.

Breve introduzione: prima del grande cambiamento di nome, WebMaster Tools (per i più giovani) era assai “peggio”. A Maggio del 2015, precisamente il giorno 6, Google sul Webmaster Central Blog lanciava assieme al nuovo aggiornamento, questo titolo “More precise data in new Search Analytics Report!” ovvero: “Da oggi in poi, dati più precisi nel report analitico delle ricerche su WebMaster Tools”.

Le query di ricerca, i click e le impression

In questa pagina eviteremo di raccontare tutti gli aggiornamenti e le funzioni che Search Console ha introdotto dopo il 6 Maggio ma, possiamo dire che il tool, dopo il suo cambiamento, allo stato attuale, ci consente una più profonda analisi delle query; oggi, a conti fatti è uno strumento più che utile (per essere free) ed ottimo per comprendere come gli utenti trovano il nostro sito tramite Google.

In breve, tra le principali novità introdotte:

  • Cambiamento generale della visualizzazione delle metriche mostrate
  • Cambiamento sul raggruppamento dei dati
  • Aggiunta di filtri per i dati
  • Comparazione di differenti gruppi di valore

Discrepanze: cosa succede? E perchè?

Dopo alcuni mesi, quello che traspare ai WebMaster però è una forte discrepanza tra il numero dei click presenti in Search Console e le Sessioni da Organico presenti in Google Analytics (non che prima non ci fosse) e quindi… basta poco e la promessa di rendere i dati del tool ancora più precisi, si tramuta in promessa non mantenuta (per i meno “attenti”).

Attenzione! Metriche diverse non combaciano

Il voler paragonare le due metriche, in realtà è un errore. Il processo teso alla ricerca di un eventuale corrispondenza tra click e sessioni non è fattibile a meno che non settiamo al meglio gli strumenti e non ne capiamo fino in fondo il loro funzionamento. Vediamo perchè.

Come Analytics calcola una sessione

sessioni-seo-analytics

Definizione di Sessione in Google Analytics:

“Una serie di interazioni che avvengono sul tuo sito Web entro un determinato lasso di tempo… una sessione può sviluppare più di una pagina vista, più eventi, più transazioni.”

Aggiungiamo che in genere, una nuova sessione può avvenire anche da stesso utente e questo, quando si soddisfano almeno una di queste due condizioni temporali:

  1. Dopo 30 minuti di inattività (una sessione dura fino a quando non ci sono almeno 30 minuti di inattività)
  2. Alla mezzanotte

sessioni google analytics

Analytics inoltre attribuisce il tipo di fonte alla prima sessione.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, facciamo un esempio: se un utente visita la pagina /Arredo Bagno/ del tuo e-commerce per 5 volte con queste ipotesi: 1) la prima porta di accesso alla pagina è una ricerca organica, 2) gli altri 4 accessi sono visite dirette dovute a salvataggio in bookmarks della pagina o digitazione diretta dell’URL, Risultato: Analytics segnalerà le successive 4 sessioni “Dirette” come sessioni da Organico.

Pertanto l’esempio citato sopra possiamo sintetizzarlo così:

Analytics: 5 Sessioni da Organico
Search Console: 1 Click

E’ chiaro a questo punto che ci saranno sempre delle grosse disparità tra i due valori, semplicemente perchè siamo in presenza di due metriche diverse, inoltre: sappiamo bene come Analytics registra una sessione solo se in ogni pagina è presente il codice asincrono di monitoraggio. Bene! Ora la domanda è: Se una visita da organico la riceve un file PDF indicizzato che non ha il codice Analytics cosa succede? Semplice!

Analytics: Zero Sessioni da Organico
Search Console: 1 Click

E ancora… ulteriori differenze tra i valori possono provenire anche dai diversi filtri di rilevazione presenti in Search Console:

  • 1) Filtro per tipo di ricerca

Google Search Console di default alla sua apertura del pannello analisi delle ricerche mostra il rendimento per tipo di ricerca Web (screenshot sotto).

tipo richerche filtro search consoleQuesto vuol dire che con tale impostazione, Search Console mostrerà solo ed esclusivamente le visite provenienti da ricerche Web (no immagini, no video), mentre Analytics (a meno che non abbiamo impostato filtri particolari), mostrerà tutte le sessioni da organico, di qualunque provenienza.

Qui: spunti interessanti per il tracking delle immagini in Google Analytics.

  • 2) Http ed Https

Altra disparità di risultato è identificabile nelle versioni su diversi protocolli del nostro sito. Sappiamo bene come in Search Console le due versioni dovranno necessariamente avere Dashboard dedicate. In Google Analytics ciò non è scontato, ad esempio per siti che hanno solo alcuni “rami” dell’architettura in Https e quindi anche in questo caso potremmo avere delle disparità importanti sui totali di sessione e click.

Conclusioni

Entrambi gli strumenti funzionano “benissimo” e se volessimo misurare o paragonare la corrispondenza tra il numero dei click in Search Console e il numero di Sessioni in Google Analytics il problema siamo noi e non i tool.

Il consiglio è quello di valutare i due valori separatamente, sottolineando le differenze tra una sessione e un click piuttosto che accostarli indistintamente in un report.

Buone cose.