search console keyword plannerRecentemente nella comunita SEO mondiale, si è parlato di come si è evoluto, in termini di volumi di ricerca e informazioni, il Keyword Planner di Google. Tale strumento, come sappiamo, è largamente utilizzato da molti SEO che da sempre ne hanno fatto “la base” sulla quale costruire una strategia SEO volta all’ottimizzazione dei contenuti.

Nei recenti sviluppi, inoltre, abbiamo visto come in base al funzionamento di AdWords, Google abbia iniziato a combinare i volumi di ricerca, smettendo di fornire dati sul traffico stimato per singola parola chiave. Un dettaglio su cosa è accaduto lo potete scorgere in un bel post di Jennifer Slegg qui.

Il volume di ricerca sulla singola KW non solo era alla base del lavoro di molti SEO ma, gli stessi, dopo le recenti modifiche, ancora lo utilizzano moltissimo al  punto di essersi rivolti a strumenti di terze parti a pagamento. Ad esempio, in Italia è possibile utilizzare per questo scopo strumenti quali SEO Zoom. Dal punto di vista di AdWords, il raggruppamento dei volumi di ricerca probabilmente ha anche senso ma per coloro che utilizzano questo strumento per altri scopi non è proprio così.

John Mueller chiede agli utenti Search Console…

John Mueller è tuttavia tornato su questo aspetto in modo diretto molto recentemente, rivolgendo a tutti gli utenti di SearchConsole delle domande specifiche, al fine di ricevere feedback in maniera specifica “SEO” sulla possibilità di poter utilizzare (in futuro) uno strumento simile ma in Seach Console. Ecco la domanda di J.M. liberamente tradotta:

Non conosco piani di sviluppo futuri e imminenti. So che si è fatto sempre riferimento al Keyword Planner di AdWords in passato ma se questo oggi non soddisfa più i “SEO” – vorremmo avere un pò di feedback a riguardo – così da poter pensare ad eventuali upgrade in SearchConsole proprio in questo senso.

Per chi volesse approfondire, ecco il video Hangout in cui J.M. fa riferimento a questo tema.