indicizzazione in tempo reale google newsLa notizia giunge da Google e precisamente da Richard Gingras ed è quella del lancio delle nuove API per l’indicizzazione in tempo reale delle notizie. Di cosa si tratta lo vedremo nelle prossime righe ma quello che stiamo affrontando oggi è una questione strettamente dedicata agli editori (Google News) e riguarda l’indicizzazione delle notizie bypassando il crawler per agevolare i tempi di indicizzazione.

Questa API rende possibile agli editori la pubblicazione di contenuti precisi in tempo reale e significa che i publisher che utilizzeranno questa funzionalità non saranno più obbligati ad attendere il passaggio di Googlebot per scansionare il nuovo contenuto (come oggi avviene). Questo potrebbe pertanto accelerare sensibilmente i tempi di pubblicazione oltre ad alzare sensibilmente la competizione in SERP. Sotto qualche screenshot:

news in tempo reale google

L’annuncio ufficiale di Gingras:

Sempre più utenti sono alla ricerca di notizie in tempo reale e per “in tempo reale” intendiamo “ora” non 5 minuti o 15 minuti fa. In base al modello attuale gli editori sono obbligati pertanto ad attendere il passaggio di Googlebot per vedere indicizzate le proprie notizie in Google News; questo vuol dire che il contenuto “strettamente recente” non è in grado ad oggi di raggiungere le pagine di Google nel tempo giusto.

L’esempio riportato da Richard riguarda l’ultimo Draft Day e le ricerche incentrate sui termini NFL, Draft, Cowboys. Questi termini di ricerca hanno subito in un determinato lasso di tempo dei picchi importanti di ricerca che allo stato attuale Google non ha potuto soddisfarre al meglio poiché non in grado di monitorare aggiornamenti in tempo reale.

ricerche google news in tempo reale nfl

La ricerca di nuove informazioni durante un match di football è una cosa strettamente separata dalla ricerca del risultato finale di quella partita; è per questo che Google sottolinea come per gli editori sarà molto più facile aggiornare in tempo reale le notizie riguardanti ad esempio un match sportivo molto seguito come la finale del campionato del mondo di calcio o le olimpiadi.

Come utilizzare le nuove API?

Non lo sappiamo, o meglio… Google è in fase di test e quello che riusciamo a capire dalle nostre fonti è che la funzionalità è stata data in test a grandi editori. Il fatto che Richard abbia utilizzato un evento sportivo potrebbe essere segno che questa funzionalità verrà dapprima implementata su testate editoriali che si occupano di sport, ma questa è solo una supposizione condivisa su the SEM Post.

Seguiteci per ulteriori aggiornamenti.